Versioni alternative: dimensione testo

Comune di Ponzano Monferrato

ALBO PRETORIO ON-LINE
Comune di Ponzano Monferrato
Chiese

CHIESE

PONZANO MONFERRATO

Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista

Situata presso il castello Cavallero, comparve negli estimi della pieve di Meda nel 1298/99. La chiesa venne riedificata tra il 1660 e il 1670 e i lavori furono diretti da Sebastiano Guala, mentre l’ultimo restauro è datato 1963, data indicata da un mosaico sulla soglia.
La facciata è neoclassica e culmina con un timpano nella cui nicchia è posta una statuetta di San Giovanni Battista. Pregevole la porta lignea intagliata. Un graffito è stato interpretato come orologio solare ad ora canonica, di epoca medievale . Il campanile ha una parte inferiore più antica, con tessitura mista di mattoni e conci di pietra da cantoni e cella campanaria barocca in mattoni.
Pianta a croce latina, navata unica con presbiterio e abside semicircolare. Le pareti interne sono segnate da lesene con capitelli ionici. La volta a botte lunettata. In nicchie o edicole pensili sono collocate varie statue: S. Rita, Immacolata, S. Domenico Savio, S. Giuseppe, Madonna incoronata policroma, reliquia di S. Giovanni Bosco; in una piccola nicchia vetrata è accolto un Gesù Bambino dormiente sulla croce. Il battistero è delimitato da una cancellata; presenta il Battesimo di Cristo mentre la cappelletta sul lato opposto ha un dipinto murale raffigurante l’Angelo custode che accompagna due ragazzi. L’abside e il coro sono circondati da tele e affreschi, come Nascita di S. Giovanni Battista, le tre Marie, la Decollazione del Battista, i quattro Evangelisti, le Virtù teologali, la Madonna del Rosario col Bambino e i Ss. Domenico e Caterina.
La sacrestia è stata realizzata in epoca successiva alla chiesa.

 

San Bernardo (San Bartolomeo)

Chiesetta in regione Sottoripa, di proprietà privata. Fu consacrata nel 1783. Un recente restauro ha riportato l'edificio in buone condizioni. In facciata è murata una terracotta invetriata raffigurante la Madonna col Bambino. Vi si conserva una statua moderna della Madonna.

 

San Defendente

Al cimitero, di proprietà comunale. Aula rettangolare con abside. E’ del tutto spoglia.

 

San Sebastiano

Facciata divisa da quattro paraste; l’ingresso è preceduto da 12 ripidi gradini. Sopra la porta è affissa una lapide marmorea con l’elenco dei caduti della guerra 1915-18. Interno modesto: un altarino è sormontato da un baldacchino pendente dal soffitto col cielo popolato da angioletti, vi sono inoltre quadretti raffiguranti alcuni santi e la Madonna, una tela settecentesca e due nicchie.

 

 

SALABUE

Chiesa parrocchiale di Sant’Antonio Abate

Si trova presso il castello dei conti Cozio, nello stesso luogo di un’antica chiesa preesistente  consacrata nel 1577. La chiesa attuale fu edificata tra il 1711 e il 1725; nel 1896 venne ingrandita con l’aggiunta di due cappelle laterali dedicate alla Beata Vergine Maria e a S. Carlo. Importanti restauri furono completati nel 1914. Nel 1949 fu sistemato un bell’altare barocco.  La chiesa fu consacrata nel 1951 e successivamente decorata da Carlo Meloni.
Ai lati del portale, entro nicchie, si trovano le statue di S. Pietro e S. Paolo. Vi sono due cappelle e parecchi quadri come, ad esempio, Fuga in Egitto, Presentazione al Tempio ed Esaltazione della Croce.

 

San Sebastiano

Si trova in regione Starola. Aula rettangolare con campaniletto a vela appoggiato posteriormente all’abside. La manutenzione è sempre stata curata dal parroco col concorso dei fedeli del rione. È  in buone condizioni.

 

San Rocco

Non si conosce la data di erezione, comunque anteriore al 1616. Fu benedetta nel 1897 e successivamente restaurata più volte. Piccola aula rettangolare con campaniletto a vela. Un altare, tre ex voto e il quadro raffigurante la Madonna col Bambino e i Ss. Rocco e Bovo. Si celebra la messa il 16 agosto.